La scultura "L'Ours Klein": L'incontro di due maestri

La scultura "L'Ours Klein": L'incontro di due maestri

  • Artetrama

A 100 anni dalla creazione de "L'Ours blanc" di François Pompon, a 60 anni dalla morte di Yves Klein e a 21 anni dalla sua ultima edizione ufficiale, la Fondazione Yves Klein e gli Archivi François Pompon hanno unito le forze per creare questo pezzo iconico che fonde il lavoro di questi due grandi artisti.

Yves Klein cercò instancabilmente l'essenza dell'artea sperando di rivelarne la fondamentale immaterialità. Nella scultura trovò un mezzo liberatorio attraverso il quale l'arte monocromatica poteva permeare lo spazio in tre dimensioni. Nel 1962, anno della sua morte, Yves Klein creò alcuni dei suoi capolavori universalmente conosciuti, immersi in quella che divenne la sua firma: il blu IKB. Queste sculture sono state pubblicate tra il 1982 e il 2001, e sono ora avidamente contese dai collezionisti di tutto il mondo. Nel 2022 esce la sesta edizione di quelle pubblicate dopo la scomparsa dell'artista, "L'Ours Klein".

Le 6 edizioni ufficiali di Yves Klein sono:

  • 1973 - La Victoire de Samothrace (Ed. 175)
  • 1982 - La Vénus d'Alexandrie (Ed. 300 + 50 HC + 3AP)
  • 1988 - Terre Bleue (Ed. 300 + 50HC)
  • 1992 - L'esclave mourant d'après Michel Ange (Ed. 300 + 50 HC+ 3AP)
  • 2001 - Petite Vénus Bleue IKB (Ed. 500)
  • 2022 - L'Ours Pompon (Ed. 999 + 199 EA)

Nel 2022, in occasione del 60° anniversario della morte dell'artista, Artémus Éditions, editore d'arte francese appassionato dell'opera di Yves Klein, ha proposto alla Fondazione dell'artista di collocare il famoso International Klein Blue (IKB) su una scultura altrettanto iconica. "L'Ours Blanc" (L'orso polare), capolavoro del francese François Pompon, fu presentato solo 100 anni fa al Salon d'Automne del 1922. L'orso polare di Pompon catturava l'essenza della forma, Yves Klein, con la sua IKB, cercava l'essenza del colore, e con questo pezzo si tratta di andare oltre, alla ricerca dell'essenza dell'arte.

L'idea di Pompon di estrarre i dettagli delle sue sculture animali, reinterpretando l'animale. Sebbene il risultato non fosse fedele all'immagine reale, Pompon riuscì a catturare il flusso del movimento, la posa e la struttura. Una scultura gigante, "L'Ours Blanc", fu esposta per la prima volta al Salon d'Automne di Parigi nel 1922 ed era realizzata in gesso. L'artista creò quest'orso altre volte, utilizzando diversi supporti; la più famosa è quella scolpita in pietra, che si può ammirare al Museo d'Orsay di Parigi.

Nel 1954, Klein si recò nello studio di Édouard Adam a Parigi per cercare di trovare un medium che potesse raggiungere la purezza del pigmento blu oltremare. Fu Adam a sviluppare il medium che Yves Klein stava cercando, in grado di rispettare l'intensità e la consistenza del pigmento originale. Questa combinazione di legante e pigmento fu registrata dall'artista nel 1960 con il nome di IKB (International Klein Blue).

La realizzazione di questa scultura unisce i legittimi proprietari dei diritti di Yves Klein e François Pompon intorno a questa edizione, per creare un'opera coerente con il patrimonio di entrambi gli artisti. Va sottolineato che gli elevati standard e le richieste delle fondazioni incaricate di tutelare l'immagine degli artisti sono stati le linee guida per tutta la produzione dell'edizione, al fine di ottenere una qualità museale.

Ad Artetrama siamo orgogliosi di offrire questo "L'Ours Klein", una scultura artigianale in resina lunga 40 cm, creata in un'edizione esclusiva limitata a 999 esemplari e il cui numero individuale certificato si trova sotto la gamba del fianco posteriore destro. L'Orso è fissato e protetto da una campana di plexiglass e viene spedito all'interno della sua scatola, creata per questa edizione, dal design delicato ed elegante, in accordo con il suo contenuto. Ad Artetrama utilizziamo l'esclusivo servizio di spedizione "White Glove Service", che ci permette di consegnare l'opera tramite un corriere specializzato nella movimentazione e nel trasporto di opere d'arte.

Questo pezzo pregiato è accompagnato dal certificato di autenticità che, come non potrebbe essere altrimenti, è numerato, timbrato con il sigillo dell'editore e firmato dai rappresentanti dei detentori dei diritti sia di Yves Klein che di François Pompon.

FONDAZIONE YVES KLEIN

Yves Klein ha lasciato un'importante opera e un archivio contenente un gran numero di documenti, scritti, fotografie, film, registrazioni audio, libri e quaderni. Tutti questi archivi sono stati raccolti e conservati dalla vedova Rotraut Klein Moquay, che ora continua questo lavoro.

La missione dell'Archivio Yves Klein è di contribuire a una migliore conoscenza dell'opera di Yves Klein, di lavorare all'elaborazione di un nuovo catalogo ragionato, di organizzare e partecipare a vari progetti culturali, di essere accessibile alla ricerca scientifica e artistica.

ASSOCIAZIONE FRANCOIS POMPON

Creata nel 1997, l'Associazione François Pompon è l'unica entità che difende oggi l'opera dello scultore François Pompon (1855 - 1933) e la sua influenza. Il suo obiettivo è quello di incoraggiare tutte le ricerche e la diffusione che contribuiscono a una migliore conoscenza e promozione dell'opera dello scultore. Riunendo ammiratori, collezionisti, istituzioni prestigiose ed esperti della sua opera, l'associazione ha formato una famiglia unita da forti legami, in Francia e fuori, nell'immagine delle sculture di Pompon, in ghisa, pietra, terracotta o gesso, che oggi sono molto ricercate e circolano da un Paese all'altro. L'associazione è gestita da un Consiglio di Amministrazione di 12 membri che, sulla base del testamento dell'artista (5 giugno 1929), difende gli interessi morali di François Pompon e garantisce il rispetto delle sue creazioni.

Non perdete l'opportunità di acquistare questo pezzo molto speciale, qui.

Loading...